Un monaco, il Corano e il Carcere - Anwal Ghulam

teologiacristiana.pngsconosciuto ha scritto:

Avevo preso 2 appuntamenti importantissimi uno dopo l’altro quella domenica, ma capita, e arrivai trafelata all’incontro dei Colori del vento.
Entrando da sotto il campanile con fortuna mi accorsi che c’era già qualcun’altro a dare il benvenuto agli ospiti...

Io ascoltai rapita ogni ospite, ma ciascuna delle loro storie merita essere trattata a parte, dunque questa volta vi racconterò quella del monaco.

Se le sue mani erano delicate aveva una voce che entrava e scendeva direttamente al cuore, si sentiva in quel suono le verità della storia che a volte investono certe persone come una pioggia torrenziale. Lui si era trasferito, dopo aver preso i voti, in un villaggio palestinese occupato dagli israeliani. E se ne stava tranquillo nella sua camera a tradurre sublimi versi aramaici nella nostra lingua finché non scoppiò la seconda intifada.

Ignazio (il nostro frate) si trovò nel bel mezzo di una guerra, da una parte vedeva gli israeliani e dall’altra i palestinesi combattersi, vedeva persone che si uccidevano, erano arrabbiati, accecati dall’ira e si rese conto che per quanto fosse bravo il suo poeta aramaico, il mondo dove viveva era un altro, e decise di imparare l’arabo (di studiosi del giudaismo tra i suoi colleghi ce n’erano già tanti).

Lì, iniziò il suo amore per la cultura araba, e i musulmani, passò svariati anni immerso nell’aria del medio-oriente, finché non ritornò in Italia. Ma lui se n’era innamorato di sta gente, e non c’era niente da fare, gli mancavano, l’aria dei suk, il colore del cielo, la voce dei muezzin che richiamavano alla preghiera, il vento caldo che ogni tanto si alzava, le moschee, i colori delle spezie, e quest’umanità che si affollava per le vie.

Iniziò a cercarli, si recò varie volte in moschea, quello però era un luogo dove la gente veniva e se ne andava subito, era un via vai di vite, e nessuno si fermava a raccontare qualcosa a un monaco affamato di storie, più volte gli chiesero che volesse, e che se non aveva intenzione di convertirsi, non c’era molto senso nel suo recarsi in moschea, dopotutto lì nessuno aveva tempo.

E allora pensò, quale poteva essere un luogo dove gli arabi stavano e basta? Il Carcere fu la risposta. Iniziò a recarsi in carcere, a conoscere persone che vivevano fisse in pochi metri. Secondo lui per una vera rieducazione dell’essere umano era fondamentale lasciargli il tempo di andare a ritrovare le sue origini, bisognava dargli gli strumenti necessari per scavare dentro di se, alla ricerca della propria storia, della storia del proprio popolo, e la religione che le madri partorivano insieme ai figli stessi.

E questo era ciò che lui cercava di fare, andando a dialogare a partire dalle reciproche tradizioni: la Bibbia, il Corano, i hadith del Profeta, i poeti, i viaggiatori, le fiabe, i sogni.

Questa è la storia, ma voi dovevate essere li con me e vedere i suoi occhi, luminosi e vivi che viaggiavano sui nostri volti. Altro che film, nelle nostre menti si svolgeva la matassa di una vita incredibilmente densa, eravamo spettatori, ammutoliti dai nostri stessi pensieri. Avete presente quando i prof di fisica ci dicevano che l’energia non si crea, non si distrugge, ma si trasferisce e basta?

Ecco, era quello che pensavo mentre lo vedevo parlare, era come se ci trasferisse l’energia che aveva raccolto in quei posti, noi viaggiavamo sull’onda sonora della sua voce e raggiungevamo il villaggio palestinese, sognavamo il suo poeta aramaico, e tornavamo qui per entrare in una cella, e dare a un altro come noi la possibilità di uscire dal proprio corpo e sognare, immergersi nelle proprie radici.



Pubblicato Domenica 01 Giugno 2014 - 06:41 (letto 2227 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Quando don Maggioni ci diceva: L'universalità è nel Dna del cristiano - Bruno Maggioni (31/10/2020 - 06:48) letto 60 volte
Read Papa: le donne debbono contare di più nella Chiesa, anche quando si prendono decisioni - AsiaNews (03/10/2020 - 07:03) letto 102 volte
Read Fratelli tutti: l'Enciclica che manda in soffitta lo scontro di civiltà - Giulio Boldrin (11/09/2020 - 06:54) letto 133 volte
Read Se non cambia con la vita, la liturgia diventa un teatrino - Marinella Perroni (23/04/2020 - 07:06) letto 425 volte
Read Per fondare e nutrire l'identità cristiana - Romano Penna (28/01/2020 - 06:54) letto 594 volte
Read Una giornata per imparare a leggere la Bibbia - Filippo Rizzi (27/01/2020 - 06:58) letto 596 volte
Read Il Papa: impariamo ad essere più ospitali, tra cristiani e tra diverse confessioni - Salvatore Cernuzio (27/01/2020 - 06:57) letto 622 volte
Read Chiesa cattolica e musulmani in Italia. Esperienze e prospettive - Andrea Pacini (14/12/2018 - 07:39) letto 1488 volte
Read Papa Francesco: la teologia si fa «in ginocchio», non dimenticando il fiuto della fede - Redazione Avvenire (01/01/2018 - 07:37) letto 1977 volte
Read Morto padre Maurice Borrmans, uomo del dialogo - Lorenzo Fazzini (30/12/2017 - 17:36) letto 1940 volte
Read I "cristiani del campanile" e quelli del vangelo - Enzo Bianchi (29/12/2017 - 07:05) letto 2091 volte
Read Bardonecchia. Cattolici e protestanti insieme per i profughi a piedi sulle Alpi - Nello Scavo (28/12/2017 - 07:06) letto 1961 volte
Read Un papa venuto a capovolgere il capovolto - Riccardo Cristiano (26/12/2017 - 06:37) letto 1958 volte
Read Il Papa: "Per i migranti non solo buone leggi ma vicinanza umana" - Salvatore Cernuzio (10/12/2017 - 08:58) letto 1997 volte
Read Papa Francesco: «Chiedo perdono ai Rohingya, oggi Dio si chiama anche così» - Mimmo Muolo (02/12/2017 - 06:50) letto 1904 volte
Read Il Primate cattolico polacco: «Sospenderà a divinis i preti anti-immigrati» - Redazione Famiglia Cristiana (21/10/2017 - 07:18) letto 1849 volte
Read Polonia, il muro spirituale contro l'islam non piace al Papa - Alberto Bobbio (13/10/2017 - 07:03) letto 1835 volte
Read "I migranti? Dei cani". Tra i cattolici tradizionalisti che contestano il Papa - Redazione Piazzapulita (11/10/2017 - 06:54) letto 2020 volte
Read Migranti, papa Francesco critica i cattolici razzisti - Alberto Bobbio (25/09/2017 - 06:30) letto 2105 volte
Read Bergoglio cambia la dottrina della chiesa sulla guerra - Pierre Haski (11/09/2017 - 07:10) letto 2046 volte
Read Papa Francesco: "importante che cattolici ed ebrei affermino che le religioni non devono utilizzare guerra e coercizione" - Agensir.it (02/09/2017 - 07:42) letto 1914 volte
Read C'è una tendenza fondamentalista molto pericolosa in tempi in cui la religione è usata come strumento di violenza. Anche in America Latina - Alver Metalli (31/08/2017 - 13:46) letto 1833 volte
Read Papa, prego per Rohingya perseguitati - Ansa.it (30/08/2017 - 06:56) letto 1859 volte
Read I fedeli applaudono il loro prete e urlano: "Fuori i fascisti" - Pino Pignatta (29/08/2017 - 07:36) letto 2278 volte
Read In Barcellona Raimondo Lullo è antidoto al terrorismo - Redazione Assisiofm.it (28/08/2017 - 07:20) letto 1810 volte
Read Il Papa: «Che tristezza quei cattolici che si sentono perfetti e disprezzano gli altri» - Antonio Sanfrancesco (14/08/2017 - 17:59) letto 1931 volte
Read Il decalogo del dialogo di Brunetto Salvarani - Pietro Piro (09/07/2017 - 06:54) letto 1655 volte
Read Bergoglio chiude l'epoca di Ratisbona e apre quella del "popolo" - Riccardo Cristiano (30/04/2017 - 06:33) letto 2019 volte
Read Papa agli egiziani: "Vengo come messaggero di pace" - Redazione Zenit.it (28/04/2017 - 07:52) letto 1808 volte
Read Strage copti in Egitto, vedova perdona gli assassini, la reazione del giornalista musulmano - Clara Latosti (26/04/2017 - 06:59) letto 2102 volte
Read Papa. «I campi per i rifugiati non siano campi di concentramento» - Avverire (25/04/2017 - 07:07) letto 1940 volte
Read Bergoglio, i martiri e il voto francese - Riccardo Cristiano (25/04/2017 - 07:05) letto 2044 volte
Read Papa Francesco in Egitto, un logo per la pace - Andrea Gagliarducci (04/04/2017 - 06:25) letto 1842 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
teologiacristiana.png